Prevenzione e diagnosi precoce

Visite ed esami del poliambulatorio LILT.

Home » Visite ed esami » Ambulatorio » Ginecologia

Ginecologia

Il tumore del collo dell’utero

Il tumore della cervice uterina, detta anche collo, è al secondo posto, dopo la mammella, tra le neoplasie femminili più frequenti. Lo sviluppo della malattia è lento e, in fase iniziale, il tumore è asintomatico. La diagnosi precoce rappresenta quindi l’arma più efficace per sconfiggerlo. Grazie alla prevenzione è possibile ridurre significativamente l’incidenza e la mortalità di questa malattia.

I numeri del tumore al collo dell’utero

In Italia si contano circa 2.400 nuovi casi all’anno con un’incidenza maggiore tra le giovani donne. Grazie alla diagnosi precoce però, l’incidenza e la mortalità sono in diminuzione.

I fattori di rischio

  • Papilloma Virus (HPV): Il principale fattore di rischio per il tumore alla cervice uterina è l’infezione da Papilloma virus umano (HPV) che si trasmette sessualmente.
  • Rapporti sessuali non protetti
  • Familiarità
  • Dieta povera di frutta e verdura
  • Fumo

Quando fare un controllo ginecologico?

Salvo diversa necessità e indicazione medica, il controllo ginecologico è consigliato almeno una volta all’anno, anche in assenza di particolari sintomi. Lo specialista potrà suggerire una diversa frequenza o l’abbinata ad esami diagnostici di approfondimento come l’ecografica pelvica o trasvaginale e il pap test.

  • Dai 12 ai 25 anni: Tra i 12 e i 14 anni di età vaccinazione anti-HPV.
  • Prima visita ginecologica entro sei mesi dal primo rapporto sessuale, oppure in caso di disturbi. Ecografia pelvica o vaginale se le mestruazioni sono abbondanti, oppure se ci sono dolori durante i rapporti.
  • Pap test dai 25 anni

Ti puoi rivolgere a noi per:

  • VISITA GINECOLOGICA, PAP-TEST, HPV TEST ED ECOGRAFIA TRANS VAGINALE, TAMPONI
RICHIEDI UNA VISITA