Chi siamoEventi e NotizieE-ShopContatti
News
QUANTO È IMPORTANTE L’ALIMENTAZIONE PER IL PAZIENTE ONCOLOGICO?

Carolina Mantero, Dietista del Progetto Ancora Donna, ci parla dell’importanza della prevenzione e delle buone abitudini alimentari.

I: Quanto è importante l’alimentazione per il paziente oncologico?

C: Estremamente, in qualsiasi fase della prevenzione: nella primaria, ossia quando si è in salute nella vita quotidiana, attraverso l’impostazione di buone abitudini alimentari.
Nella secondaria, cioè in stadio iniziale della malattia in cui si effettuano esami e screening diagnostici, per arrestare o a limitare la progressione della malattia e nella terziaria, in cui si assiste la paziente e evitare la comparsa di recidive o complicanze tardive è importante sapere come nutrirsi per fornire all’organismo tutti i nutrienti di cui ha bisogno nella lotta al tumore ponendo attenzione alle precauzioni su comportamenti a rischio e per alleviare gli effetti collaterali delle terapie.

I: Quali sono le problematiche trattate con l’alimentazione?

C: La buona alimentazione è utile per qualsiasi condizione in cui la donna in terapia si trovi: per imparare ad assumere comportamenti protettivi, per normalizzare il peso corporeo, perdere, mantenere o acquistare peso a seconda dei casi, e stabilizzare l’appetito, per alleviare gli effetti collaterali che insorgono a livello orale come infiammazioni della bocca e delle gengive, problemi di deglutizione, ridotta salivazione e alterazione del gusto, a livello dello stomaco come nausea, vomito, reflusso gastroesofageo e gastriti e a livello intestinale, dissenteria o stitichezza. Inoltre è importante per diminuire la fatigue ossia l’affaticamento generalizzato e la spossatezza tipicamente riscontrati durante le terapie.

I: Qual è il tipo di approccio?

C: L’approccio si basa su un’accurata anamnesi medica e nutrizionale, rilevando le abitudini alimentari della paziente e fornendo indicazioni personalizzate per ottimizzare lo stato di salute e alleviare gli effetti collaterali, migliorando così la sua qualità di vita.

I: Che cosa consigli alle pazienti iscritte al progetto Ancora Donna?

C: Consiglio di intraprendere un percorso nutrizionale e interdisciplinare (con gli altri professionisti) attraverso visite e controlli periodici che mirino ad instaurare abitudini e stili di vita salutari
ottenendo così un supporto globale che consentirà un miglioramento generale della qualità della vita.

I: Grazie Carolina per questa chiacchierata […].
C: Grazie a voi!

Per informazioni e richieste: Sportello c/o Day Hospital Emato-oncologico (IST piano 1) Policlinico San Martino – Largo R. Benzi, 10 – 16132 (Genova) Tel. 010.5555658 (lunedì-venerdì dalle 7.30 alle 12.30) – E-mail: info@legatumori.genova.it o szignaigo@legatumori.genova.it

Leggi tutti i servizi di Ancora Donna per le donne in terapia >>

Per aiutarci a mantenere sempre attivo questo progetto, fai una donazione libera >>

Condividi su:

ANCORA DONNA: servizi gratuiti per pazienti oncologiche

ANCORA DONNA: servizi gratuiti per pazienti oncologiche; un progetto della LILT di Genova dedicato alle donne. Cosa è Ancora Donna? Ancora Donna è un progetto di assistenza dedicato alle donne che stanno affrontando terapie oncologiche. […]

Donare il tuo 5×1000

Il cancro bisogna batterlo sul tempo. Dal 1946 siamo al fianco delle persone per aiutarle nella lotta alla malattia con visite per una diagnosi precoce tempestiva, assistenza gratuita ai pazienti in radio e chemioterapia, attività […]

      LILT GENOVA - Via B. Bosco 31/10, 16121 Genova
      Tel +39.010.2530160 - Fax +39.010.2530176 - info@legatumori.genova.it
      Codice Fiscale: 95041690108 - IBAN IT41P0503401424000000022390 - Informativa Privacy
      LILT GENOVA

      Via B. Bosco 31/10
      16121 Genova
      Tel +39.010.2530160
      Fax +39.010.2530176
      info@legatumori.genova.it
      Codice Fiscale: 95041690108

      IBAN:
      IT41P0503401424000000022390

      Informativa Privacy