Chi siamoEventi e NotizieE-ShopContatti
News
MISSIONE VITA: una campagna di raccolta fondi per continuare a garantire assistenza e supporto ai pazienti oncologici

L’emergenza COVID ha reso la vita dei pazienti oncologici e il nostro lavoro ancora più difficoltosi.

I servizi di assistenza offerti dal progetto Ancora Donna non si sono mai fermati, e sono stati tutti ripensati e riorganizzati per assicurare la massima tutela ai malati. Abbiamo modificato le modalità di fruizione e attivato nuovi servizi online e non solo per rispondere ai diversi e nuovi bisogni. I costi di questa riorganizzazione sono consistenti e per questo abbiamo pensato alla campagna di raccolta fondi “MISSIONE VITA” per continuare a garantire assistenza e supporto ai pazienti oncologici a Genova.

Terapie sicure, assistenza psicologica, sportello sociale sui diritti del paziente oncologico. Sono i servizi per i pazienti oncologici di cui LILT si sta facendo carico anche grazie alla campagna.

La storia di Rocio

Rocio è una paziente oncologica genovese che negli ultimi mesi ha dovuto affrontare oltre alla diagnosi di tumore una doppia sfida: l’operazione e la pandemia.

Rocio ha scoperto di avere il cancro a 51 anni nel dicembre del 2019 “a un controllo per un nodulo al seno mi hanno detto che dovevo fare degli accertamenti, subito ho pensato… non sarà niente e invece mi hanno diagnosticato un cancro molto aggressivo … Cosa ho pensato in quel momento non posso dirlo…devo capirlo ancora adesso”.
Accettare la diagnosi non è stato facile “Vado a tutte le visite sempre accompagnata. Chiedo sempre alla persona che sta con me. Che cosa ha detto? Non è assolutamente facile. Piano piano esci da questo stupore e cominci a reagire…”.
Gli effetti della chemioterapia sono molto duri e obbligano a cambiare i ritmi di vita “sono un’atleta, lo sono ancora, … e lo stare ferma mi crea molte difficoltà, mi mette in crisi… però è quello che ci vuole… devo imparare a stare ferma“. Questa è un’esperienza molto difficile da accettare, come sono difficili da accettare i cambiamenti fisici.

Rocio, mamma, rugbista e insegnante ci racconta di come la malattia viene vissuta all’interno del nucleo famigliare “Quando uno ha il cancro, ti ammali tu, ma si ammalano anche le persone che stanno accanto a te, si ammala la tua famiglia” e nel lavoro “faccio psicomotricità con bambini molto piccoli, devo lavorare molto meno perché purtroppo possono essere un focolaio di raffreddore di malattie virali e io non posso prendere assolutamente niente perché sarebbe veramente un problema. E quindi sto lavorando molto meno”.

Il cancro spaventa, è una parola che spaventa tutti“.

Rocio ha conosciuto il progetto LILT “in una delle innumerevoli mattine in ospedale al San Martino di Genova”, dove dalla sala di attesa ha visto la scritta ANCORA DONNA… “sono entrata e ho scoperto un mondo di solidarietà dove delle persone, che neanche ti conoscono, hanno voglia di aiutarti e farti star bene… ho preso appuntamento per la banca della parrucca …. sono andata dal nutrizionista, dovevo fare yoga, adesso farò Reiki, delle cose che non sapevo neanche esistessero … E tu dici, posso farlo. Puoi finalmente farlo.

Rocio ha bisogno del nostro aiuto e supporto. Per questo contiamo su di te: la tua donazione ci aiuterà a non lasciare solo chi ha più bisogno di conforto e presenza. DONA ORA

 

TERAPIE SICURE CON IL SERVIZIO DI TRASPORTO

Le terapie oncologiche prevedono spostamenti ricorrenti, anche quotidiani presso gli ospedali.  I malati di tumore debilitati dalle cure hanno spesso difficoltà a recarsi in ospedale con mezzi propri o con quelli pubblici.
Ecco perché il servizio di accompagnamento alle terapie presso l’ospedale è uno dei servizi di LILT più richiesti . Il servizio, gestito dai volontari, è dedicato alle persone in condizioni di fragilità e bisogno.
Durante l’emergenza covid, il servizio è stato riorganizzato tenendo conto del distanziamento sociale e delle regole igieniche con un aumento sensibile dei costi di gestione.

 

ASSISTENZA PSICOLOGICA

Le cure oncologiche, specie per le donne, portano a cambiamenti fisici, emotivi e di stili di vita difficili da sostenere ed accettare. Gli incontri con la psicologa hanno come obiettivo il supporto nella gestione di questi cambiamenti dovuti al tumore. Gli incontri accompagnano la paziente nel duro percorso della malattia e delle cure spesso debilitanti e guidano a ristabilire una nuova qualità di vita tramite la condivisione dei propri pensieri ed emozioni e l’apprendimento di nuove strategie per gestire al meglio le difficoltà e lo stress.

 

SPORTELLO SOCIALE

Si tratta di uno sportello relativo ai diritti previdenziali ed assistenziali del paziente oncologico e dei suoi familiari. Lo sportello non può e non vuole sostituire un patronato e attivare/seguire fattivamente le pratiche, ma vuole fornire le prime indicazioni relative alle pratiche burocratiche che si possono avviare in caso di diagnosi oncologica. Cerchiamo di fornire i giusti riferimenti relativi a moduli e procedure.

 

Credits Campagna

Foto e video della campagna sono stati realizzati grazie al prezioso contributo di Studio Pigliacampi.

 

 

> Leggi maggiori informazioni sul Progetto Ancora Donna

> DONA ORA

Condividi su:

ANCORA DONNA: servizi gratuiti per pazienti oncologiche

ANCORA DONNA: servizi gratuiti per pazienti oncologiche; un progetto della LILT di Genova dedicato alle donne. Cosa è Ancora Donna? Ancora Donna è un progetto di assistenza dedicato alle donne che stanno affrontando terapie oncologiche. […]

Volontariato

Perchè fare volontariato? Perchè “… quella singola offerta ti verrà restituita in molti giorni, ti verrà rimborsata incalcolabilmente di più. Ecco che questi versi raccontano della economia sovversiva del dono, del gratis, dello spariglio che […]

Servizio trasporto pazienti

A chi avesse necessità di recarsi presso l’ Ospedale San Martino-IST per esami, visite o terapie oncologiche ma fosse impossibilitato a muoversi autonomamente, La Lega Tumori di Genova offre la possibilità di essere trasportato gratuitamente […]

Uno Sportello Informativo in caso di diagnosi oncologica

La nostra costante presenza presso lo sportello in IST e il confronto quotidiano con i pazienti affetti da patologia tumorale e con chi si prende cura di loro a casa ha messo in luce quanto […]

      LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI - LILT Associazione provinciale di GENOVA APS - Via B. Bosco 31/10, 16121 Genova
      Tel +39.010.2530160 - Fax +39.010.2530176 - info@legatumori.genova.it
      Codice Fiscale: 95041690108 - IBAN IT41P0503401424000000022390 - Informativa Privacy
      LILT GENOVA

      Via B. Bosco 31/10
      16121 Genova
      Tel +39.010.2530160
      Fax +39.010.2530176
      info@legatumori.genova.it
      Codice Fiscale: 95041690108

      IBAN:
      IT41P0503401424000000022390

      Informativa Privacy