Chi siamoEventi e NotizieE-ShopContatti
Campagne
LA PREVENZIONE VIEN…MANGIANDO

La prevenzione vien mangiando”: la ricetta della LILT per mantenersi in salute.

“Fa che il cibo sia la tua medicina”. Così Ippocrate, medico, geografo e aforista dell’Antica Grecia (nonché padre della medicina moderna), circa 4 secoli prima dell’anno 0, introduce l’argomento che sarà al centro di gran parte della pratica medica dai suoi albori fino ai giorni nostri.

L’American Institute fo Cancer Research afferma che almeno 3 tumori su 10 sono causati da errate abitudini alimentari e alcuni grandi studi epidemiologici hanno confermato l’aumento di rischio soprattutto per certi tipi di neoplasie (esofago, stomaco, colon, fegato, vescica, prostata ed altri ancora).

L’importanza dell’educazione alimentare

Questa nuova partnership tra LILT e Basko non poteva che iniziare introducendo proprio questa tematica, così tradizionalmente cara alla LILT che, fin dalla sua fondazione all’inizio del 1900, ha compreso l’importanza dell’educazione alimentare come perno insostituibile della lotta ai tumori e ne ha fatto una delle sue più tradizionali bandiere; fa da sponda la grande sensibilità di gruppi aziendali forti come la Basko che mettono al primo posto della loro politica commerciale l’attenzione ai clienti e ai loro bisogni. E così la spesa, un atto che ormai viviamo con spirito di servizio e automatismo quotidiano, diventa un momento molto importante nella cura di sé stessi e della propria famiglia. Pur tenendo conto delle difficoltà quotidiane, del poco tempo a disposizione e dell’attenzione al budget famigliare, ci permettiamo di darvi qualche indicazione utile alla composizione di una borsa della spesa che soddisfi le vostre esigenze famigliari ma, al contempo, sia in linea con le attuali conoscenze in tema di prevenzione oncologica.

La ricetta della LILT per mantenersi in salute

Un’alimentazione sana riduce sensibilmente il rischio sia di malattie cardiovascolari che oncologiche e si fonda essenzialmente sulla riduzione drastica del consumo di grassi, favorendo invece alimenti ricchi in fibre e vitamine. Quindi il primo consiglio è di non far mancare sulle nostre tavole almeno 5 porzioni giornaliere di frutta e verdura.  Un posto d’onore tra i cibi anti-cancro è occupato dai legumi e dai cereali, che racchiudono proprietà nutrizionali straordinarie e possono sostituire egregiamente la carne rossa, il cui consumo va ridotto sensibilmente. La soia, le spezie come curry e zenzero, l’aglio e la cipolla, possono diventare alleati speciali per insaporire in nostri piatti, riducendo il consumo di sale: le nostre arterie ce ne saranno grate! Ottimo anche il ricorso a yogurt, soprattutto bianco, per la ricchezza in fermenti lattici, fedeli “soldati” nella regolazione della funzione intestinale.

Ma come fanno le verdure a prevenire il cancro? Qualche esempio ci aiuterà a capire. Le verdure a foglia verde (insalata, spinaci, bietole etc.) contengono molti folati, sostanze vitaminiche che funzionano come meccanici del DNA, cioè lo riparano nei punti dove si producono dei danni potenzialmente pericolosi per la trasformazione delle cellule sane in cellule malate. Stessa proprietà è racchiusa nelle arance e nei frutti di bosco, alimenti ricchi in vitamina C, un altro potentissimo “medico naturale” per il nostro DNA. Anche i cavoli (in tutte le loro declinazioni) sono preziosi alleati, così come pure i pomodori, purché mangiati crudi (la cottura fa svanire molte proprietà nutritive).

Tutti questi principi inducono a fare alcuni ragionamenti e a modificare alcuni nostri comportamenti dettati, comprensibilmente, dai ritmi della vita moderna e dall’incessante pressione commerciale che riceviamo dai media ogni giorno. E quindi dobbiamo fare uno sforzo e portare sulla nostra tavola questi importanti partners della buona salute; perfino il cioccolato fondente in piccole quantità ha proprietà antiossidanti straordinarie e può fare la sua parte!

In conclusione le regole sono abbastanza semplici: alimentazione sana ed equilibrata, attività fisica, vita dinamica e piena di interessi. Possiamo usare questa come ricetta per stare bene. E queste semplici regole sono importanti sia per chi non è malato, sia per chi ha già subito terapie oncologiche ma vuole ridurre il rischio di recidiva della malattia. Non è di certo una garanzia, ma è un primo importante passo per vivere a lungo e in buona salute.

LILT e Basko insieme per la prevenzione oncologica

LILT e Basko sono lieti di accompagnarvi in questo viaggio, dove la prevenzione inizia proprio dai corretti stili di vita; in questo spazio generosamente concesso alla LILT potrete trovare, d’ora in avanti, preziosi suggerimenti per la salute vostra e dei vostri cari.

 

(Dr Andrea Puppo – Direttore SC Ginecologia e Ostetricia, Ospedale S.Croce e Carle – Cuneo, Past President LILT – Sezione di Genova  per BUONgiorno Basko – marzo 2020)

Condividi su:

Dona ora

missione vita “L’emergenza COVID-19 ha reso la mia vita ancora più difficile. Ho un tumore metastatico e devo andare regolarmente in ospedale per le terapie. Nel periodo di chiusura LILT mi è stata accanto e […]

A LEZIONE DI PREVENZIONE CON LILT

La LILT si occupa di prevenzione portando il messaggio tra i banchi di scuola La LILT si rivolge a tutti, ma dedica un’attenzione particolare ai giovani, perché crescere generazioni attente agli stili di vita, può […]

      LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI - LILT Associazione provinciale di GENOVA APS - Via B. Bosco 31/10, 16121 Genova
      Tel +39.010.2530160 - Fax +39.010.2530176 - info@legatumori.genova.it
      Codice Fiscale: 95041690108 - IBAN IT41P0503401424000000022390 - Informativa Privacy
      LILT GENOVA

      Via B. Bosco 31/10
      16121 Genova
      Tel +39.010.2530160
      Fax +39.010.2530176
      info@legatumori.genova.it
      Codice Fiscale: 95041690108

      IBAN:
      IT41P0503401424000000022390

      Informativa Privacy